venerdì 13 luglio 2012

#56Recensione: Il club delle baby-sitter


                                                                                                                                         
Qualche anno fa andavo pazzo per una serie di libri per bambini, o più specificamente per bambine. Grazie alle offerte “reimanders” al supermercato ogni tanto ho avuto la possibilità di procurarmi alcuni dei tanti capitoli che compongono la serie. Tuttora sono sicuro che mi piacerebbero ancora, ma ci sono altri libri più duraturi e idonei alla mia età, e soprattutto di quelle offerte non c’è più neanche l’ombra. Restano comunque tra i libri preferiti nella mia vita di lettore, e troveranno sempre un posto nel mio cuoricino. Mi riservo, comunque, il proposito di acquistarli in futuro, magari tramite internet o all’estero. E potrei farci anche una scommessa, visto che i volumi totali sono quasi trecento! Questo scritto si può considerare una recensione in onore della saga globale.
Sto parlando della saga “Il club delle baby-sitter” della scrittrice e pedagoga americana Ann M. Martin. Dal titolo, si può capire che questi libri trattano delle vicende di un gruppo di amiche – Kristy, Mary Anne, Claudia, Stacey, Dawn, Mallory e Jessica - che, per guadagnare qualche soldo, svolgono il lavoro di baby-sitter. Le loro avventure si snodano in una serie principale composta da centotrenta romanzetti, più altre serie speciali, mistero, e una vede per protagonista la sorella minore della fondatrice del club. 

Questi libri hanno sempre saputo emozionarmi, nonostante la brevità della narrazione, che risulta comunque completa e dalla struttura organica, e lo stile, molto adatto alla ricezione anche da parte di lettori bambini. Ho ritrovato sempre tematiche molto importanti, come l’amicizia, l’amore adolescenziale (o preadolescenziale), le rivalità, l’accettazioni di persone diverse o con problemi, l’affetto famigliare, la comprensione, e persino intrighi e misteri. Il tutto in un susseguirsi di microstorie raccontate con l’energia tipica di una puntata di una soap-opera di successo, e il fascino opaco degli anni ottanta e novanta americani.
Devo essere sincero dicendo che sono rimasto molto deluso (volgarmente, di me**a) quando ho scoperto che non tutti i libretti sono stati scritti dalla Martin, ma l’editore ha dato il compito di affiancare la scrittrice nella stesura della serie a un altro scrittore, il quale ha proposto l’idea della serie stessa all’editore.
Una nota positiva è meritata dall’illustratrice delle edizioni italiane Mondadori, che sa incantare con i suoi disegni. E pur sempre molto carine sono le diverse copertine delle altrettante edizioni americane.
Consiglio la lettura di questi libretti a tutti, se si ha la possibilità di ottenerli, perché si sa che un libro bello è adatto a lettori di  - quasi – tutte le età.   
                                                                                                                                              

8 commenti:

  1. Io ho la collezione quasi completa dal numero 4 al 58, se qualcuno fosse interessato sono disponibile a vederli a 1€ l'uno...può interessare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Francesca. Io li prenderei anche tutti, ma finchè non sarò economicamente indipendente, non posso permettermili. :)
      Comunque questo post rimane disponibile a chiunque desideri acquistare questi libri. :)

      Elimina
    2. Ciao Francesca, vendi ancora i libri? A me servirebbero i numeri 5 e 8 e poi dal 39 (incluso)al 58 (incluso)
      Ti lascio il mio indirizzo e-mail se sono ancora disponibili
      sele_moon@hotmail.it
      fammi sapere :)

      Elimina
  2. sarei interessata ai libri se ancora disponibili. Mi trovi all'indirizzo email valeria.ritticchio@yahoo.it

    RispondiElimina