domenica 14 ottobre 2012

#79Recensione: Dark Divine di Bree Despain





<<Io sono la Grazia.
Affondo la la lama.
Questo è il mio sacrificio…
Il mostro sono io.>>

Capita, a volte, di trovare in un romanzo tutto quello che vuoi trovarci. Siano sentimenti, emozioni, romanticismo, avventure, azione, pensieri coincidenti con i propri… è questa sintonia che fa del libro un’ottima lettura. Stavolta, nell’ultima storia letta da me, gli ingredienti che ricerco non erano presenti del tutto, ma una gran parte sì. Perciò posso definirmi soddisfatto, almeno in parte.
Il romanzo in questione è “Dark Divine” della scrittrice americana Bree Despain. La copertina non mi pare così affascinante, mi procura, anzi, quasi ribrezzo. Le parole, in viola su sfondo nero,  Un cattivo ragazzo, un amore pericoloso, un segreto mortale.”, non fanno pensare a qualche trama altamente innovativa, anche se catturano l’interesse. E devo aggiungere che per un po’ di tempo, dalla pubblicazione, pensavo che trattasse di vampiri. Invece non è così. Con questo non voglio dire che sia meglio, semplicemente non è quello che ci aspetta a prima vista. Non si giudica un libro dalla copertina. Il contenuto si è rivelato migliore dei dettagli esterni.
Grace, la Grazia, è figlia di un pastore protestante e fa quindi parte di una famiglia che da grande importanza al sentimento religioso, dedicando gran parte delle proprie azioni e dei propri pensieri alla carità cristiana, cosa che purtroppo non viene considerata spesso. Questa propensione è tanto cara a me, mi sono immedesimato nei membri di questo nucleo e ho gioito ogni qualvolta esprimessero un’idea di gentilezza, come il volontariato, e che si abbandonassero a una preghiera nei momenti di sconforto e di raccoglimento, proprio come me, ma soprattutto per il fatto che, almeno all’inizio, in una situazione normale, ogni pensiero era temprato da questa visione della vita a me congeniale e in cui mi ritrovo.
Lei e suo fratello Jude frequentano una scuola cristiana, la Holy Trinity, dove un giorno ricompare Daniel, assente da tre anni, che dopo la separazione dei genitori ha vissuto con la famiglia Divine. E con lui un oscuro segreto.
Grace è un’eroina davvero simpatica, affettuosa e buona, attenta al bene del prossimo. Tra lei e Daniel germoglia una storia d’amore che aveva già sparsi i semi quando erano più piccoli. Ma, per vari problemi, non sarà facile proseguire questa relazione, anche se alla fine l’amore trionferà. Daniel non è il solito ragazzo bello, dannato, figo, disordinato, sportivo, spezzacuori e ricco. Lui ha i suoi problemi, che cerca di tenere a freno.
La trama si dipiana lentamente ma con svolte impreviste e ogni tanto anche qualche colpo di scena cattura l’attenzione del lettore. E poi una mitologia accattivante, mescolata alla forza della religione cristiana e a tutto ciò che comporta, ovvero la spontanea bontà, la solidarietà e la giustizia, costituiscono la vena pulsante della storia.
Lo stile non è freddo, è lineare, a volte divertente, ma pur sempre limitato, se lo paragono a quello di una delle mie scrittici preferite, Cassandra Clare, che arricchisce ogni suoi periodo con una tale freschezza e poeticità.
Come ho già accennato, il romanzo non tocca tutte, o quasi, le componenti di cui vorrei leggere, ma mi ha catturato e appassionato. Grazie anche agli elementi positivi che ho trattato. Perciò, mi sento di consigliarne la lettura a tutti gli appassionati di paranormale, ma anche alle anime sensibili che si sono stancate (me) di personaggi irriverenti, antipatici, viziati e veramente poco caratterizzati. Nella tipologia di romanzi –YA paranormali- questo rappresenta per me uno dei migliori fino ad ora letti. Naturalmente mi procurerò il secondo capitolo per sapere come continuerà l’interessante vicenda.   
Ancora adesso sfoglio il volume, annuso il profumo delle pagine e ritrovo le stesse sensazioni.

{♣♣♣♣½ stelle}

Autrice: Bree Despain
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Giudizio: Promosso
Voto: 4 ½
-Stile: 3 1/2
-Contenuto: 4+
-Piacevolezza: 4+

4 commenti:

  1. Bella recensione! Ho intenzione di leggerlo prestissimo :D Mi ha intrigato da sempre, ma solo ora mi sono deciso a caricarlo sul Kobo... in gita, sono certo che lo divorerò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sono sicuro che piacerà anche a te. :) Buona gita.

      Elimina
  2. Sono felice che ti sia piaciuto!Questo è stato il mio secondo romanzo sui licantropi e ci sono molto affezionata!Ho terminato proprio oggi il bellissimo seguito, anche se non è riuscito a raggiungere il livello del primo libro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che peccato. Spero che mi piacerà comunque e che il terzo sia come il primo o anche meglio. :)

      Elimina