domenica 16 marzo 2014

Recensione - The Lying Game series

The Lying Game (The Lying Game, #1)The Lying Game by Sara Shepard
My rating: 5 of 5 stars

Per certi aspetti è meglio di Pretty Little Liars, anche se per certi altri no, e quindi PLL sarà sempre -credo- la serie migliore di Sara Shepard.
Questo libro intriga in modo pazzesco da subito e la voglia di continuare la lettura è tanta. I capitoli, a differenza di PLL, sono tutti scritti secondo il punto di visto di una persona, con l'intrusione della gemella, non ci sono però POV multipli. Questa è una caratteristica che differenzia sostanzialmente dall'altra serie perchè lo story-line è continuo e non frammentato. Perciò credo che l'impegno nella scrittura debba essere maggiore (anche se poi il risultato è minimamente migliore in PLL).


Never Have I Ever (The Lying Game, #2)Never Have I Ever by Sara Shepard
My rating: 4 of 5 stars


Per il mio pensiero riguardo al libro, vedi il commento a Two Truths and a Lie.
:)



Two Truths and a Lie (The Lying Game, #3)Two Truths and a Lie by Sara Shepard
My rating: 4 of 5 stars



Mi da proprio fastidio segnare solo quattro stelle a un libro di Sara Shepard, però non mi ha conquistato come gli altri capitoli delle due saghe della scrittrice. Lo stesso vale per Never Have I Ever (libro secondo di questa serie).


View all my reviews Hide and Seek (The Lying Game, #4)Hide and Seek by Sara Shepard
My rating: 4 of 5 stars



Io sono stupido perchè tendo a farmi più spoilers di ogni sorta e così la lettura si impoverisce. Però con la saga PLL, pur sapendo gran parte della storia, mi è piaciuta molto (almeno i volumi dal primo all'ottavo, degli altri non sapevo nulla -fiuu). Leggere questi capitoli, invece, pur piacevoli che siano, mi da un pò di noia. Questo quarto volume è più bello del secondo e del terzo, e le rivelazioni sono scioccanti ed è come se fosse una specie di rinnovamento, che me lo porta proprio sotto il primo libro, per gradimento. Però ci sono momenti di noia, eh sì. Per ora la saga PLL è imbattibile. E di sicuro le prossime saghe della scrittrice le leggerò man mano che i volumi usciranno, così da evitare spoilers che mi guastano il tutto (sgrunt).


Cross My Heart, Hope To Die (The Lying Game, #5)Cross My Heart, Hope To Die by Sara Shepard
My rating: 4 of 5 stars



Sembra che il precedente capitolo abbia infuso nuova linfa alla storia, perchè questo non è stato per me troppo noioso, ma più lucido e diretto. E' certo che la The Lying Game saga è più soft di quella di Pretty Little Liars, e io non posso che preferire la seconda. Però è ugualmente una buona serie di libri, e riprende temi e riflessioni molto importanti.

Seven Minutes in Heaven (The Lying Game, #6)Seven Minutes in Heaven by Sara Shepard
My rating: 5 of 5 stars



Non so, definirei questo libro commovente. Decisamente il migliore della saga. <3
-°-°-

Dopo essermi ripreso dall'aver terminato la saga, posso scrivere un commento un pò più sostanzioso.
I libri migliori sono il primo e l'ultimo, e questo sesto è il più bello in assoluto. Gli altri, dal secondo al quinto, potrebbero essere ben più intriganti, però fanno procedere la storia tra vita quotidiana e sospetti e minacce. Forse se Sara avesse accorpato il secondo col terzo e il quarto col quinto, sarebbe venuta una tetralogia impeccabile, però va già bene così.
E' una storia così intensa, profonda, ricca di sentimento e pervasa da lirismo. Però il colpevole lo si intuisce dal terzo libro, grazie ai vari indizi lasciati lungo il percorso.
Devo riferire due difetti, che per me avrebbero alzato un pochino il livello già spaventosamente alto. Primo: perchè Emma non pensa mai, neanche una volta, al padre naturale? Io fossi nella sua condizione mi interesserei di certo.
Secondo: il corpo di Sutton sarebbe potuto essere trovato alla fine del quinto libro, durante lo scherzo a base di seduta spiritica, che ha preso luogo proprio dove la ragazza giaceva, invece che casualmente da un passante; e poi, visto che lei è uno spirito e la seduta -anche se per burla- dovrebbe richiamare gli spiriti... una svolta così sarebbe stata fantastica.
Per il resto non mi viene nient'altro da dire. Se non che è il primo libro che mi spinge a piangere; cosa che ovviamente non ho fatto, perchè -dai- non mi pare il caso, ma il senso è quello.




View all my reviews

1 commento:

  1. Sara Shepard è davvero una macchina da scrittura (e direi che da molto filo da torcere a Lisa Jane Smith scrittrice de Il diario del Vampiro).
    Davvero un'ottima autrice. Non ho mai letto questa serie, ma la tua recensione mi ha entusiasmata moltissimo.
    Un saluto e complimenti per il blog.
    by Roberta

    Ti lascio il link del mio blog se vuoi fare un salto. Ogni settimana posto dei articoli su libri, recensioni, anteprime, news e dolci.
    Mi raccomando ci conto. un bacione.
    Dolci&Parole
    Facebook

    RispondiElimina